Torna all'inizio
Questioni testuali
indietro <Geografia petrarchesca> Pagazzano
Vicende compositive
Varianti d'autore

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Guida alla Lettura
Trame e personaggi
Itinerario trionfale
Testo

Biblioteca
Rime estravaganti
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Bibliografia

Pagazzano

Nel castello di Bernabò Visconti che sorgeva a Pagazzano, villaggio sulla riva sinistra del fiume Adda, a pochi chilometri da Bergamo, Petrarca risiedette tre o quattro volte nel corso della sua vita, sempre per periodi molto brevi. Il primo soggiorno risale all'autunno del 1357, quando il poeta, di ritorno da Garegnano a Milano, fu ospite per alcuni giorni del Visconti. In quella occasione, cosė come un anno pių tardi, nel settembre del 1358, quando fu di nuovo a Pagazzano, Petrarca operò alcuni ritocchi sul Triumphus Cupidinis. Una terza visita al castello visconteo avvenne ai primi d'ottobre del 1359: le poche giornate di pioggia lì trascorse furono dedicate da Petrarca alla revisione del Bucolicum carmen e a una breve visita all'amico orafo Enrico Capra, che viveva a Bergamo (11-12 ottobre). Non si hanno prove sicure, infine, di un quarto soggiorno del poeta a Pagazzano, che sarebbe avvenuto nell'ottobre del 1367.