Torna all'inizio
Guida alla Lettura
indietro<Trame e Personaggi> TC>Teseo Indice del poema
Itinerario trionfale
Testo

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Biblioteca
Rime estravaganti
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Bibliografia

Teseo

Eroe mitologico attico, figlio del re di Atene Egeo. Fu compagno di Ercole nella guerra contro le Amazzoni, di cui sposò la regina Ippolita (che gli diede il figlio Ippolito). Con l'aiuto di Arianna, figlia del re di Creta Minosse, uccise il Minotauro, liberando gli Ateniesi dall'annuale tributo di sacrifici umani dovuti al mostro del labirinto. Fuggito da Creta insieme ad Arianna, l'abbandonò nell'isola di Nasso per sposare la sorella di lei, Fedra. Partecipò alla spedizione degli Argonauti. Cacciato da Atene dall'usurpatore Menesteo, morì nell'isola di Sciro (cfr. Valerio Massimo V 3, ext. 3 "huius tamen summoti ab Atheniensibus Scyros, exule minor insula, ossa mortui cepit"). Citato da Petrarca in relazione a Fedra, Ippolito e Arianna in TC I 116 e in relazione a Ippolita in TF II 93, T. è ricordato anche in TF II 31 tra coloro a cui fu ".... interdetta / la patria sepoltura" (vv. 33-34), nonché in TF Ia 134 e in Epyst. I 5, 57-58 a proposito di un suo viaggio agli Inferi, compiuto per aiutare Pirtoo a rapire Proserpina (cfr. Virgilio, Aen. VI 617-18 [e glossa di Servio al v. 617]; Seneca, Phaed. 835-49).