Torna all'inizio
Guida alla Lettura
indietro<Trame e Personaggi> TC>Sofonisba Indice del poema
Itinerario trionfale
Testo

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Biblioteca
Rime estravaganti
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Bibliografia

Sofonisba

Moglie del re dei Masselisi Siface, alleato dei Cartaginesi. Dopo la sconfitta del marito ad opera dei Romani (203 a.C.), sposò il loro alleato Massinissa, amico di Scipione. Separata dopo soltanto pochi giorni di nozze dal marito (che Scipione allontanò con un pretesto, perché messo in guardia da Siface sull'influenza antiromana che Sofonisba avrebbe potuto esercitare su di lui), per non diventare schiava dei Romani Sofonisba si uccise con il veleno inviatogli dal marito. La vicenda è narrata da Petrarca in Afr. V e in Vir. ill. XXI 6, 53-86 (ma cfr. anche Fam. XVIII 7, 3), nonché in TC II 4-87.