Torna all'inizio
Guida alla Lettura
indietro<Trame e Personaggi> TC>Raimbaut d'Aurenga Indice del poema
Itinerario trionfale
Testo

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Biblioteca
Rime estravaganti
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Bibliografia

Raimbaut d'Aurenga

Trovatore provenzale (1114 ca.-1173). Poeta di nobili natali (nella Vida si legge che fu "bons cavalliers d'armas" [Boutière-Schutz 1973, p. 441)), ebbe relazioni con alcuni dei maggiori trovatori del suo tempo, come Giraut de Bornelh e Peire d'Alvernha. Il suo biografo antico, che racconta come Raimbaut amò fedelmente, senza averla mai vista, la contessa d'Urgel, lo ricorda come poeta molto esperto "en far caras rimas e clusas" (Boutière-Schutz 1973, pp. 441-2). Alla migliore tradizione del virtuosimo stilistico ed espressivo del trobar clus rimandano, infatti, le sue composizioni (una quarantina di testi, oltre a un sirventese e a una tenzone). Petrarca lo ricorda insieme a Raimbaut de Vaqueiras in TC IV 46.