Torna all'inizio
Guida alla Lettura
indietro<Trame e Personaggi> TC>Ifi Indice del poema
Itinerario trionfale
Testo

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Biblioteca
Rime estravaganti
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Bibliografia

Ifi

Personaggio letterario. Ovidio, Met. XIV 698-761 racconta che, disprezzato dall'amata, la nobile Anassarete, si impiccò sulla porta della casa di lei, poi trasformata in pietra in segno della sua durezza. Alla vicenda di I., citato da P. in TC II 151-52 ("Ivi quell'altro, al suo mal sì veloce, / Iphi, ch'amando altrui in odio s'ebbe"), il poeta accenna anche in Afr. VI 51-53 e Rem. I 69 (Prose, p. 622).