Torna all'inizio
Guida alla Lettura
indietro<Trame e Personaggi> TF>Domiziano Indice del poema
Itinerario trionfale
Testo

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Biblioteca
Rime estravaganti
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Bibliografia

Tito Flavio Domiziano

Imperatore romano (51-96). Succeduto al fratello Tito nell'81, condusse alcune campagne militari contro i Daci e si dedicò al consolidamento dei confini britannici dell'impero. Il regime dispotico da lui instaurato gli provocò l'avversione della classe senatoria, avversione che sfociò nella rivolta di Saturnino (89), soffocata nel sangue. Morì vittima di una congiura. Dal ritratto negativo di questo imperatore, tramandato dalla biografia di Svetonio, dipende il giudizio di Petrarca, che in TF I 122 lo presenta come il figlio "bello e rio" di Vespasiano, in contrapposizione al fratello "buono e bello" (ma il confronto è anche in TF Ia 94-98; Rem. II 5, p. 130; Fam. XV 14, 9). Alla bellezza di Domiziano, attestata da Svetonio, Dom. XVIII 1, Petrarca fa riferimento anche in Rem. I 2 (Prose, p. 612). Sempre dalla biografia latina (Dom. XVIII 3) Petrarca ricava la notizia della calvizie senile dell'imperatore, da lui riportata in Rem. II 84, p. 202 e Secr. III, p. 178. Infine, la morte di Domiziano è messa a confronto con quella del padre e del fratello in Sen. XIV 1, pp. 780-82.