Torna all'inizio
Guida alla Lettura
indietro<Trame e Personaggi> TM>Caligola Indice del poema
Itinerario trionfale
Testo

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Biblioteca
Rime estravaganti
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Bibliografia

Caio Giulio Cesare Germanico detto il Caligola
(12-41)

Imperatore romano. Succeduto a Tiberio nel 37, dopo un periodo iniziale di governo moderato, caratterizzato dall'accordo con il senato e dal sostegno dei pretoriani, abbracciò una politica decisamente assolutistica, che lo condusse all'isolamento completo. Promosse, ma senza successo, spedizioni militari in Britannia e sul confine renano (39-40). Morì vittima di una congiura, guidata dal capo dei pretoriani Cassio Cherea. Per la sua efferatezza (attestata da Svetonio, Cal. XXII-XLXI) Petrarca lo ricorda, oltre che in Mem. I 18, 3; Sen. III 1, p. 849 e XIV 1, p. 774, in TM II 43, dove è citato insieme ad altri celebri despoti, cioè Silla, Mario, Nerone e Mesenzio; con Nerone e Mesenzio compare, invece, in Rem. II 81, p. 196; con Nerone ed altri tiranni in Fam. III 7, 3; Inv. med. I, p. 828; Rem. I 23, p. 31; 95, p. 95 e II 39, p. 163 e nella dispersa Quel ch'à nostra natura 73.