Torna all'inizio
Guida alla Lettura
indietro<Trame e Personaggi> TC>Bernart de Ventadorn Indice del poema
Itinerario trionfale
Testo

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Biblioteca
Rime estravaganti
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Bibliografia

Bernart de Ventadorn

Tovatore provenzale (fine del XII sec.). Di origini piuttosto modeste (la Vida lo dice figlio di un fornaio), frequentò la corte dei visconti di Ventadour (o Ventadorn) e quella di Eleonora d'Aquitania (presso la quale sarebbe stato dal 1152 e il 1154). Indirizzò composizioni poetiche a Ermengarda di Narbona e Raimondo V di Tolosa. Nel 1194 si fece monaco cistercense nell'abbazia di Dalon. Il suo canzoniere comprende una quarantina di canzoni, tutte d'ispirazione amorosa. Petrarca lo cita in TC IV 55 insieme a Aimeric de Peguilhan, Uc de Saint Circ (che risulta l'autore della sua Vida) e Gaucelm Faidit.