Torna all'inizio
Guida alla Lettura
indietro<Trame e Personaggi> TF>Scipione Asiatico Indice del poema
Itinerario trionfale
Testo

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Biblioteca
Rime estravaganti
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Bibliografia

Lucio Cornelio Scipione , detto Asiatico

Condottiero romano (II secolo a. C.). Figlio di Publio Cornelio Scipione, nonché fratello dell'Africano Maggiore (di cui fu legato in Spagna, Sicilia e Africa), prese il soprannome di Asiatico per la vittoria riportata su Antioco III di Siria, a Magnesia, nel 190 a. C. La sua disinvolta gestione delle risorse economiche stanziate da Roma per quella guerra fu oggetto di aspre critiche da parte di Catone il Censore. Petrarca lo cita, tra i molti esponenti del clan degli Scipioni, in TF I 40, dove figura come uno dei "tre figli" dei "duo padri" (i fratelli Publio Cornelio Scipione e Scipione Calvo, padre il primo di Scipione Africano e Scipione Asiatico, l'altro di Scipione Nasica). Insieme al solo Nasica è ricordato in TF Ia 85-87.