Torna all'inizio
Biblioteca <<<|Rime estravaganti: Quella ghirlanda che la bella fronte |
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Guida alla Lettura
Trame e personaggi
Itinerario trionfale
Testo

Bibliografia

Quella ghirlanda che la bella fronte
cingeva di color tra perle e grana,
Sennuccio mio, pàrveti cosa umana
o d'angeliche forme al mondo gionte? 4

Vedestù l'atto, e quelle chiome conte,
che spesso il cor mi morde e mi risana?
vedestù quel piacer che m'allontana
d'ogni vile pensier ch'al cor mi monte? 8

Udistù 'l suon de le dolci parole?
Mirastù quell'andar leggiadro altero
dietro a chi ò disviati i pensier' miei? 11

Soffristù 'l guardo invidïoso al sole?
Or sai per ch'io ardo vivo e spero,
ma non non so dimandar quel ch'io vorrei. 14