Torna all'inizio
Biblioteca <<<|Rime estravaganti: Quando talor, da giusta ira commosso | >>>
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Guida alla Lettura
Trame e personaggi
Itinerario trionfale
Testo

Bibliografia

Quando talor, da giusta ira commosso,
de l'usata humiltà pur mi disarmo
(dico la sola vista, et lei stessa armo
di poco sdegno, ché d'assai non posso), 4

ratto mi giugne una più forte adosso
per far di me, volgendo gli occhi, un marmo,
simile a que' per cui le spalle et l'armo
Hercole pose a la gran soma e 'l dosso. 8

Allor però che da le parti extreme
la mia sparsa vertù s'assembla al core,
per consolarlo, che sospira et geme, 11

ritorna al volto il suo primo colore;
ond'ella per vergogna si riteme
di provar poi sua forza in un che more. 14