Torna all'inizio
Biblioteca Rime estravaganti: Amor, che 'n cielo e 'n gentil core alberghi | >>>
Altri testi
Testi non petrarcheschi

Questioni testuali
Vicende compositive
Varianti d'autore
Geografia petrarchesca

Esegesi
Edizioni commentate
Questioni

Guida alla Lettura
Trame e personaggi
Itinerario trionfale
Testo

Bibliografia

Amor, che 'n cielo e 'n gentil core alberghi
e quanto è di valore al mondo inspiri,
acqueta l'infiammati miei sospiri!

Altera donna con sì dolce sguardo
leva il grave pensier talor da terra, 5
che lodar mi conven degli occhi suoi;
ma dogliomi del nodo ond'io son tardo
a seguire il mio bene, e vivo in guerra
coll'alma rebellante a' messi tuoi.
Signor, che solo intendi tutto e puoi, 10
pur spero che' miei passi in parte giri
ove in pace perfecta alfin respiri.