Il concetto di vuoto in Fisica ha subito diverse modificazioni nel corso della storia. Dopo le prime argomentazioni filosofiche nella Grecia classica, solamente con Torricelli nel XVII secolo si è iniziato a studiarlo usando una metodologia scientifica. Le successive ricerche, sia teoriche che sperimentali, hanno portato alla definizione del vuoto come lo stato avente energia minima, ma non necessariamente nulla. Il vuoto quindi come entità non priva di proprietà e in qualche modo per nulla in contraddizione con l'idea aristotelica di horror vacui. Tutto ciò ha avuto influenza anche sulla produzione artistica ed in vari altri campi dello scibile umano.



The concept of Vacuum in physics changed several times in history. After the first philosophical argumentations in classical Greece, Torricelli’s studies in the 17th Century started to follow a scientific method. Subsequent, both theoretical and experimental researches resulted into the definition of vacuum as the state having the minimum possible energy, which could be different from zero. Vacuum is an entity with its own properties; this is not at all in contradiction with the Aristotelian idea of horror vacui. All this had a great influence on artistic production and other fields of human knowledge.