L'Istituto per il Lessico Intellettuale Europeo (ILIESI-CNR) propone un approccio innovativo per la storia delle idee che considera lo sviluppo della terminologia di cultura e di idee transdisciplinari, dovuto alla necessità di mantenere la continuità di una tradizione culturale trascrivendola in contesti completamente nuovi. La specializzazione intellettuale, la coordinazione e la credibilità dell'Europa fanno la differenza rispetto alla culture monoliguistiche che non sono state soggette alla translatio studiorum. L'ILIESI costituirà e farà funzionare un ipertesto di fonti filosofiche e scientifiche (da collegare al progetto DARIAH), che diventerà il nuovo canone per l'identità intellettuale europea, la biblioteca multilingue ideale che darà espressione all'unità nella diversità dell'Europa. Sulla base di quarantasei anni di know-how in digital humanities, l'ipertesto sarà uno strumento che metterà a disposizione testi in formato Europeana, ricchi di metadati e pienamente interoperabili assieme a traduzioni, bibliografie, indici, lessici e enciclopedie, che sarà la base per uno scambio transattivo di informazioni, dibattiti e sapere tra studenti di ogni facoltà e ricercatori. 

The Istituto per il Lessico Intellettuale Europeo (ILIESI-CNR) proposes an innovative approach to the history of ideas that considers the development of cultural terminologies and transdisciplinary ideas, which arise from the necessity of establishing the continuity of a cultural tradition by transcribing it into completely new contexts. European intellectual specialization, coordination, and credibility make the difference in contrast with monolingual cultures, which were shaped without any form of translatio studiorum. The ILIESI shall set up and run a hypertext of philosophical and scientific sources (to be linked with the DARIAH project), which shall become the new canon for Europe’s intellectual identity, the ideal multilingual library that brings about the awareness of Europe’s unity in diversity. Relying on forty-six years know-how in digital humanities, it shall be an instrument for providing Europeana-compliant, metadata-rich and fully interoperable sources, translations, bibliographies, indexes, lexica, and encyclopedias, which shall produce an ongoing transactive exchange of information, debate and knowledge among students of all faculties and scholars.