Winfried Thielmann 

Substantiv: zur Geschichte der Kategorie und ihrer Problematik

 

Il modo in cui la linguistica categorizza oggi il nome come classe di parola non si discosta molto da quello della grammatica scolastica, che nel termine nomen substantivum riassumeva il concetto di nome, proposto come particolare modello semantico, e quello di sostanza. I due concetti, spesso utilizzati a livello di presupposizione, sono tuttora produttivi. L'articolo offre un breve excursus critico sul sostantivo come categoria grammaticale, prendendo in considerazione quegli aspetti semantici, morfologici e sintattici che hanno contribuito a determinarne lo status. Le conclusioni si traggono mediante analisi comparativa del nome in tre lingue di diversa tipologia (latino, tedesco, inglese).

 

They way linguistics conceives of nouns as a word class has not changed much since the days of scholastic grammarians: Their term nomen substantivum combines two concepts that mainly in the form of tacit assumptions are still influential today: the concept of naming, i.e. a specific model of semantics, and the concept of substance. This paper attempts to give a brief critical history of the grammatical category noun and also to address the semantic, morphological and syntactic aspects that have been influential in determining nouns as a word class. The paper concludes with a comparative linguistic analysis of nouns in three typologically different languages: Latin, German and English.