Space in Language
(Pisa, October 8-10 2009)

   

La spazialità e la sua codifica nelle lingue rappresentano un tema ormai classico nell´ambito del complesso rapporto tra linguaggio e cognizione. Nonostante la ricca bibliografia prodotta negli ultimi anni, l´argomento sembra offrire ancora spunti per utili e originali sviluppi.

Il convegno ´Space in Language´ si propone di fare il punto sullo stato attuale della ricerca in questo settore.

Uno speciale obiettivo del convegno è quello di promuovere l´attività di giovani ricercatori e dottorandi. Si invitano pertanto le persone interessate a inviare proposte di comunicazione che potranno interessare uno o più dei seguenti temi:

  • Basi concettuali e aspetti cognitivi delle categorie spaziali

  • Aspetti tipologici delle categorie spaziali (preposizioni, verbi di movimento et al.)

  • Categorie spaziali e processi di grammaticalizzazione

  • Lessico e grammatica della spazialità

  • Categorie spaziali nei processi di acquisizione di L1 e di apprendimento di L2

  • Deficit linguistici e categorie spaziali

  • Grammatica dello spazio nelle lingue dei segni

  • Evidenza neuro-cognitiva sulla rappresentazione delle categorie spaziali

  • Riferimento e deissi nel dominio della spazialità

  • Spazio e discorso nel testo


Comitato organizzatore

Giovanna Marotta
Franco Fanciullo
Pietro Dini
Alessandro Lenci
Florida Nicolai
Roberto Peroni

 

Segreteria

Linda Meini linda.meini@gmail.com
Francesco Rovai f.rovai@virgilio.it
Serena Danesi serena_danesi@yahoo.it
Barbara McGillivray barbara.mcgilli@gmail.com


Informazioni per la presentazione delle proposte di contributo


Gli abstracts dovranno essere inviati per posta elettronica all´indirizzo space09@ling.unipi.it e dovranno presentare un´ampiezza non inferiore a 3.000 caratteri e non superiore a 5.000 caratteri (spazi inclusi), ivi compresi esempi e riferimenti bibliografici.

Di ciascun abstract dovranno essere allegate due copie: una anonima e l´altra con l´indicazione del nome, l´affiliazione e l´indirizzo e-mail dell´autore.

Le proposte saranno valutate in forma anonima dal Comitato Scientifico.

Le lingue ufficiali del convegno saranno italiano e inglese.

È prevista la stampa degli Atti del Convegno attraverso una selezione di contributi presentati.